Menu

Dominik Paris trionfa ai mondiali: oro in SuperG

Pubblicato il 6 febbraio 2019 in Territorio

paris  

Dominik Paris trionfa ai mondiali di Are. L’atleta di Merano alla prima occasione, il superG, ha vinto la medaglia d’oro. Sceso col pettorale numero 3, si è subito piazzato in testa. Una vittoria alla quale all’inizio non si credeva: lo stesso Paris, intervistato a caldo, lamentava parecchi «errorini». Ma la pista di Are si è rivelata molto ostica per tutti. Iper tecnica, su un tracciato che solitamente ospita solo le donne e quindi poco conosciuto: man mano che le discese aumentavano si è capita la bontà della gara di Paris.

Il mondiale però è solo all’inizio: il meranese, originario di Lana, è atteso nella sua gara: la discesa libera. Viste le premesse e lo stato di forma, le attese sono alte. Come racconta sul suo sito: «La passione per lo sport sulla neve scorreva nelle vene della mia famiglia prima ancora che io nascessi. Mio padre era istruttore di sci e quando venni al mondo ebbe pochi dubbi sul da farsi: avevo a mala pena tre anni e mezzo quando mi infilò ai piedi un paio di sci e mi impartì la prima di una lunga serie di competenti lezioni. Da subito, mi invase un acceso entusiasmo. Non volevo far altro che sciare. A sei anni affrontai la mia prima gara: in quel preciso istante capii che lo sci agonistico sarebbe stato il mio futuro».

paris

Altro grande risultato per la nazionale italiana: ieri, martedì 5 febbraio, Sofia Goggia si è aggiudicata la medaglia d’argento nel SuperG femminile. Un risultato ancor più straordinario se si considera che la sciatrice azzurra era solo alla terza gara dopo un infortunio che la ha tenuta fuori dalle gare per molti mesi. «Un’altra medaglia, il Mondiale inizia bene. Non mi aspettavo il podio, sono troppo felice». La bergamasca ha così analizzato la sua gara: «Ho avuto troppo rispetto nella parte alta, ma c’è da dire che c’era vento e magari non è stato così per tutte. Poi da metà in giù ho dato tutto. Sono comunque contenta di essere qui e di questo risultato che mi rende felice. E che mi fa ben sperare per le prossime gare».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211