Ciclabile Val Venosta, nuovo percorso fra Clusio e Laudes

Pubblicato il 12 Febbraio 2020 in Territorio

 

La pista ciclabile che in alta val Venosta scorre lungo il fiume Adige e l’antica via Claudia Augusta, nel tratto fra Clusio e Laudes, è attualmente transitabile solo per mezzo di una deviazione. Il percorso che si snoda sulla riva orografica destra del fiume, infatti, si trova in una zona di pericolo per caduta massi, ed è stato chiuso per ragioni di sicurezza. Per tale ragione la Giunta provinciale, su proposta dell’assessora competente Maria Hochgruber Kuenzer, ha deciso di modificare il piano urbanistico comunale di Malles cancellando il tratto di ciclabile pericoloso e inserendo un nuovo percorso di circa 900 metri di lunghezza sul lato orograficamente sinistro del fiume Adige, come richiesto dal Comune. “Era imprescindibile dislocare il tracciato della pista ciclabile al di fuori dell’area di rischio”, fa presente l’assessora Hochgruber Kuenzer che sottolinea la rilevanza dello spostamento per rendere nuovamente transitabile il collegamento ciclabile tra Clusio e Laudes e della rete ciclabile della val Venosta.

Il nuovo tracciato si snoderà lungo l’argine boscato dell’Adige con una distanza di 3 metri dal fiume al fine di risparmiare terreno coltivato e ridurre al minimo lo smembramento delle superfici agricole. La fascia verde compresa fra l’argine boscato e la pista ciclabile dovrebbe essere rivitalizzato dal punto di vista ecologico grazie all’impiantumazione di cespugli e piante tipiche della zona. “Il nuovo percorso per la pista ciclabile è l’esito di una soluzione di compromesso fra le prescrizioni della tutela delle acque e le esigenze dei proprietari fondiari, che avevano fatto presenti le notevoli difficoltà nel coltivare le restanti superfici situate fra la ciclabile e l’argine boscato”, sottolinea l’assessora Hochgruber Kuenzer.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211