Menu

Carne bovina, ecco il sondaggio per aiutare allevatori e produttori

Pubblicato il 19 Febbraio 2019 in Territorio

 

Come dovrebbe essere la produzione locale di carne bovina per i consumatori altoatesini? Quali sono le esigenze di questi ultimi a questo proposito? La Libera Università di Bolzano sta conducendo un’indagine tra la popolazione per aiutare gli allevatori e i produttori a sviluppare strategie sostenibili per il futuro dell’agricoltura di montagna.

Attualmente l’agricoltura di montagna altoatesina è fortemente orientata alla produzione di latte ma la produzione di carne bovina ha altrettante potenzialità. Per commercializzare con successo le carne locale, tuttavia, è importante sapere conoscere le aspettative della società e soprattutto dei consumatori locali verso tale prodotto. Per questo motivo la Libera Università di Bolzano avvierà un’indagine sulla produzione di carne bovina in Alto Adige, per la quale chiede l’aiuto della popolazione. I ricercatori intendono infatti scoprire come dovrebbe essere la produzione di carne bovina “perfetta” per l’Alto Adige e cosa i consumatori si aspettano dalla carne bovina prodotta localmente.

Gli argomenti affrontati includono le condizioni di allevamento degli animali, la loro alimentazione e l’uso di farmaci. L’indagine rientra nelle azioni del Piano d’azione per l’agricoltura di montagna. Questo progetto, sostenuto dalla Provincia autonoma, mira a sviluppare strategie sostenibili per il futuro dell’agricoltura di montagna in Alto Adige. Esso esplora, tra l’altro, le alternative agricole alla produzione di latte ad alta intensità di manodopera. Il sondaggio è accessibile online tramite il link https://ww2.unipark.de/uc/Rind/ e al seguente codice QR:

La sua compilazione richiede circa 12 minuti e può essere fatta indifferentemente in tedesco o in italiano. Non sono necessarie conoscenze pregresse in quanto l’obiettivo è esclusivamente la raccolta di opinioni personali. L’indagine garantisce l’anonimato dei partecipanti. Più persone parteciperanno al sondaggio, più significativi saranno i risultati e più condivise le misure per plasmare il futuro dell’agricoltura di montagna in Alto Adige. Le ricercatrici di riferimento all’Università di Bolzano sono Sarah Kühl e Gesa Busch.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211