Bz48h: Frabiato trionfa con "Rosse formiche rosse"

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Bolzano in 48 ore Short Film Contest 2022. Frabiato con il corto “Rosse formiche rosse” ha vinto tre dei principali premi dell’edizione 2022 del contest “Bz48h”.
Il corto diretto da Alessio Vasarin si è aggiudicato il premio “Miglior Corto giuria di qualità” (3.000 € lordi assegnati dalla Giuria di Qualità e offerti dal Comune di Bolzano. Il film vincitore sarà inoltre proiettato alla 19° edizione di Lago Film Fest), il Premio del pubblico (700 euro) e il Premio Rai Alto Adige (al team vincitore verrà commissionata la realizzazione di un prodotto audiovisivo per Rai Alto Adige).
L'”Idm Prize” è invece andato al corto “Perù” de “I Giaroni” (al team vincitore servizi di postproduzione per un futuro progetto negli studi di CineChromatix di Merano da realizzare entro l’anno).
L’edizione 2022 ha visto in gara 24 squadre e 180 concorrenti che si sono sfidati nel  provare a raccontare una città in sole 48 ore seguendo un indizio segreto e una zona della città in cui girare.
La giuria di qualità, formata da Vittorio Omodei Zorini, Anita Kravos,Gianluca e Massimiliano De Serio ha decretato il vincitore tra dieci finalisti: FFFISH con “Un ottavo”, HO LASCIATO MORIRE I GERANEI DI MIA NONNA con “Gelato al limone”, I GIARONI con “Perù”, I JOCOLIERI con “Ohrwurm”, LA FRECCIA NERA con “Niklaus”, LE PIUME con “Centauri”, RAGAZZI ALLEGRI con “Sussurri”, UMAMI con “Piuma”, ZAHR TEATER con “Il paradiso della brugola” e il corto vincitore “Rosse formiche rosse” di FRABIATO. Quest’ultimo si è aggiudicato il premio con la seguente motivazione: “per la centralità del tema, per aver costruito la narrazione valorizzando i tre indizi, per l’autenticità che traspare dal lavoro di gruppo, la qualità della recitazione e della messinscena e per la capacità di acchiappare lo spettatore dall’inizio alla fine”.

Nell’immagine di apertura: un momento delle riprese di “Rosse formiche rosse” con (da sinistra a destra) Diletta La Rosa, Michela Parlavecchio, Alessio Vasarin e, di spalle, Martina Pisciali.  

Ti potrebbe interessare