Agricoltura, l’Alto Adige ritorna a coltivare la canapa

Pubblicato il 7 Giugno 2017 in Lavoro, Territorio

 

L’Alto Adige riprende la coltivazione della canapa, antica tradizione e pratica utile per il miglioramento del terreno. Sono due le aree coltivate in via sperimentale, una a Teodone e una a Monguelfo, che serviranno a verificare possibili sviluppi della canapa in agricoltura.

L’indagine è condotta dalla scuola professionale di Teodone, assieme al Centro Laimburg e al vivaio forestale di Monguelfo, e si concentra sia sui semi che sulla resa e sulla successiva lavorazione e impiego per produrre tessuti e altri materiali. Inoltre, l’obiettivo è confermare la fama della pianta di canapa quale elemento che contribuisce al miglioramento del terreno.

In passato in Alto Adige la canapa veniva coltivata in prevalenza per la produzione di fibre per realizzare tessuti, cordame e fili per ricami e vari altri utilizzi. Da un campo coltivato a canapa di 100 metri quadrati è possibile produrre circa 100 metri quadrati di tessuto.



Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211