Menu

Val Pusteria, strade colabrodo: 3,5 milioni di euro in più per sistemarle

Pubblicato il 20 aprile 2018 in Infrastrutture

valpusteriastrade  

Il Servizio strade della Val Pusteria ha redatto come ogni anno un piano dei lavori di asfaltatura nella zona di sua competenza, che quest’anno risulta più corposo rispetto al passato a causa degli ingenti danni verificatisi durante l’inverno. Il piano 2018 approvato in primavera prevedeva una spesa di 6,3 milioni di euro, cui si sommano i 3,5 milioni di euro per misure ulteriori deliberato di recente dalla giunta provinciale. «I danni al manto stradale durante l’inverno sono stati consistenti, perciò si è reso necessario un ampliamento delle misure previste per sistemare al più presto i danni più consistenti all’infrastruttura» spiega l’assessore provinciale competente Florian Mussner. «Nel corso dell’inverno passato i danni causati dal gelo sono stati numerosi ovunque. Per questo in tutti i comprensori si sono resi necessari lavori urgenti» prosegue Mussner. La prima zona interessata sarà la Val Pusteria.

Riasfaltati i tratti a rischio per la viabilità

I lavori previsti nel programma interesseranno i tratti della rete viaria che presentano i danni maggiori e costituiscono dunque una potenziale fonte di rischio per chi li percorre. La prima parte del programma è già stata avviata e viene portata avanti compatibilmente con l’altitudine e con le temperature delle singole zone interessate. Per quanto riguarda la seconda parte, è stata chiusa la pianificazione e i lavori sono in attesa di assegnazione. «Per garantire una sistemazione duratura e efficace del manto stradale sono necessarie condizioni minime anche per quanto riguarda la temperatura atmosferica e quella della superficie stradale» sottolinea il direttore del Servizio strade Philipp Sicher. I danni più urgenti sono stati nel frattempo sistemati con asfalto a freddo per garantire la percorribilità delle direttrici provinciali dai collaboratori del Servizio strade, cui è andato il ringraziamento dell’assessore Mussner anche per il servizio svolto durante l’inverno. «La lunga durata dell’inverno appena trascorso e le basse temperature hanno impedito fino a questo momento l’avvio dei lavori» aggiunge Sicher. «Per questo, e per i possibili disagi provocati dal protrarsi anche in estate dei lavori di asfaltatura, chiediamo comprensione ai cittadini» conclude Mussner.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211