Menu

Trevi, foto di gruppo col drone il 20 settembre

Pubblicato il 14 settembre 2018 in Territorio

trevi  

In programma giovedì 20 settembre il terzo ed ultimo Open day per i 20 anni del Centro Trevi. La giornata è dedicata alla presentazione delle attività delle associazioni presenti sul territorio altoatesino e si concluderà, tra le 19 e le 20, con una foto di gruppo scattata da un drone nel Parco dei Cappuccini di Bolzano. Il filo conduttore dell’evento è dato dal titolo I sensi della cultura. «Si indaga – afferma l’assessore competente – sul ruolo della cultura, che si può assaporare attraverso tutti i sensi, come competenza chiave per lo sviluppo e la coesione di una comunità». In quella che è stata ribattezzata la piazza della cultura si terranno conferenze pubbliche, seminari per addetti ai lavori, proiezioni, narrazioni, spettacoli e attività ludiche per bambini, ma anche sessioni gratuite di make up.

Dalle 15 al Parco dei Cappuccini sono previste esibizioni di giovani musicisti locali, in collaborazione con Musicablu e, dalle 17 sul palco ci andranno artiste e artisti sostenuti e promossi dall’Ufficio cultura. Nel foyer del Trevi dalle 17.15 si terrà la premiazione deivolontari delle organizzazioni della rete culturale provinciale, mentre alle 18 presso la Biblioteca si terrà la presentazione della pubblicazione Una montagna di cultura che racconta l’operato culturale dei Gruppi Ana e delle Sezioni Cai e dei cori di tradizione alpina e popolare. Alle 20.15 nel Parco Cappuccini concerto della Banda Mascagni, mentre alle 22 nella sala al primo piano del Trevi si terrà la proiezione del documentario “Centro Trevi: 20 anni di storia e uno sguardo al futuro” realizzato da Emanuele Vermillo della Scuola Zelig.

Nel corso della mattinata, alle 10, è prevista la presentazione pubblica dei progetti su giovani e teatro a cura del Teatro stabile di Bolzano in collaborazione con Ufficio politiche giovanili e Intendenza scolastica. In programma, infine, anche visite guidate alla mostra Arte e sport, che ha come opera di maggior richiamo, celebrata in tutto il mondo, il Corridore, un bronzo del I secolo a.C. appartenente al gruppo di due statue che faceva parte dell’arredo di Villa dei Papiri ad Ercolano.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211