Menu

Tornano gli HAP nei quartieri di Bolzano

Pubblicato il 19 aprile 2018 in Agenda

bolzano danza  

Torna HAP – Happening culturali nei quartieri, il progetto di cultura diffusa, promosso dal Comune di Bolzano, che si è svolto per la prima volta nella primavera-estate del 2017. L’iniziativa – che consiste in una serie di brevi interventi culturali nello spazio pubblico organizzati in collaborazione con le associazioni culturali e le istituzioni cittadine – tornerà anche quest’anno, da maggio a settembre, ad animare la città con musica, danza, teatro e tanti altri happening culturali. Il nome scelto per il progetto – HAP – è un’abbreviazione del termine di uso comune “happening”, che significa, qualcosa che accade. È proprio questa la filosofia che sta dietro al progetto, far accadere la cultura negli spazi pubblici cittadini, fuori dai contesti e dai luoghi ad essa normalmente dedicati, per avvicinare così il pubblico in modo diretto, semplice e accattivante.

Durante la prima edizione, sono stati più di 180 gli HAP che si sono svolti nei quartieri di Bolzano, coinvolgendo associazioni ed enti culturali eterogenei come: Banda Mascagni, Duo Euromediterranea, Idea Tanz und Theater, Società Dante Alighieri, MusicaBlu, Nevodrom, Südtiroler Kulturinstitut, Sagapò Teatro, Uscita/Ausweg, JMP, Zio Cantante, B-Folk, Spazio Klassik, Bürgerkapelle Gries, Musikkapelle Zwölfmalgreien, Teatro Blu, Duo Acustico Alessio & Claudio, studenti del Conservatorio Monteverdi, Centro Giovanile BluSpace, Teatro Stabile di Bolzano, Orchestra Haydn, Vereinigte Bühnen Bozen, Gruppo Fordecao, Flat Caps, Walter Donegà & Alessandra Fella, CoolTour.

I quartieri degli HAP

Da Piazza Nikoletti a Piazza Mazzini, dalla Passeggiata Lungo Isarco a Piazza Matteotti, da Piazza Ziller a Parco Mignone, da Premstaller a Piazza Casagrande, dal Parco delle Semirurali al Parco Firmian, da Piazza Montessori al Parco Pompei, numerosi gli angoli cittadini “toccati”. In particolare, a Don Bosco gli HAP sono stati 63, nel quartiere Europa Novacella 49, a Oltrisarco 20, a Gries 33 e nel quartiere Centro Piani Rencio 15. Il pubblico ha risposto positivamente a queste “gocce” di cultura ed è per questo che il progetto HAP avrà luogo nuovamente durante la primavera/estate 2018, con la speranza che la partecipazione – sia di performer che di pubblico – sia ancora più intensa e numerosa. Queste “gocce di cultura”, dunque, si diffonderanno per tutta l’estate in luoghi non convenzionali attraverso una dinamica immersiva, pensata per il coinvolgimento del pubblico, in dialogo diretto ed immediato con i performer che si esibiranno non sul palcoscenico ma sulla strada, nei parchi, nelle piazze, nei comuni luoghi di aggregazione dello spazio urbano bolzanino.

La rassegna partirà tra poco e tutti sono invitati a partecipare. Artisti, performer, associazioni, enti culturali, danzatori, musicisti, cantanti, storyteller, cantastorie, cantanti… Ogni forma d’arte e di cultura è la benvenuta. E partecipare è semplicissimo, basta candidarsi inviando una mail a alessandra.dalmonego@comune.bolzano.it, scegliere una data, un luogo cittadino e prepararsi a proporre la propria “goccia” di cultura al pubblico di Bolzano.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211