Menu

Specie esotiche invasive, prorogato il termine per la denuncia

Pubblicato il 27 luglio 2018 in Territorio

specieesotiche  

Con il decreto legge n. 91 del 25 luglio 2018 è stato prorogato di un anno il termine per la denuncia del possesso di esemplari  di  specie esotiche invasive. La denuncia, da inoltrare al Ministero dell’ambiente, dovrà dunque essere presentata entro il 31 agosto 2019, mentre il termine originariamente previsto era il 14 agosto di quest’anno. Lo rende noto la Ripartizione foreste della Provincia di Bolzano, che sottolinea come l’obbligo di denuncia è previsto da un decreto legislativo (nr. 230) del dicembre 2017, il quale contiene una serie di misure per contrastare la diffusione di determinate specie animali e vegetali che costituiscono un problema per gli ecosistemi naturali.

Le specie interessate sono elencate nelle liste delle cosiddette specie esotiche invasive, pubblicate dall’Unione europea, e tra le specie con obbligo di denuncia rientra anche la tartaruga palustre americana Trachemys scripta, piuttosto diffuse anche in Alto Adige come animali da compagnia. Gli esperti della Ripartizione foreste sottolineano che «i possessori di animali da compagnia appartenenti a specie esotiche invasive possono continuare a custodirli, ma è molto importante evitare che questi animali non vengano diffusi negli ecosistemi naturali».

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211