Menu

La sonda Cassini va in pensione, dal Planetarium diretta con la Nasa

Pubblicato il 13 settembre 2017 in Agenda, Culture, Territorio

sonda Cassini  

Il Planetarium Alto Adige in collegamento diretto con la Nasa per assistere al pensionamento della sonda spaziale Cassini. Intitolata in ricordo del grande astronomo francese Jean Dominique Cassini, questa sonda spaziale americana fu lanciata dalla Nasa nell’ormai lontano ottobre del 1997. Sono passati quasi 20 anni, conditi da successi e scoperte che hanno cambiato profondamente la nostra conoscenza su Saturno. Venerdì, 15 settembre 2017, la sonda Cassini arriverà alle fasi finali della sua vita operativa, quando inizierà a tuffarsi letteralmente nell’atmosfera di Saturno, fino a disintegrarsi. Questa traumatica fine è stata decisa dagli astronomi per evitare che in un futuro remoto, Cassini possa contaminare le lune di Saturno, Titano ed Encelado.

Planetarium, collegamento diretto con la Nasa

Il Planetarium Alto Adige a partire dalle ore 13 di venerdì 15 settembre offrirà gratuitamente (prenotazione obbligatoria) un collegamento in diretta con il centro di controllo della Nasa dove vengono gestite tutte le operazioni. Attorno alle 14 ci si aspetta l’ultimo contatto da parte della sonda, prima del definitivo congedo. A seguire il planetario offrirà due guide, alle 14.30 in lingua tedesca e alle 15.30 in lingua italiana, dedicate a Cassini e Saturno. Il costo del biglietto è di 5 euro, con prenotazione obbligatoria. Alle 21, invece, aprirà su prenotazione anche l’osservatorio astronomico Max Valier di San Valentino di sopra, e se le condizioni meteo lo permetteranno, gli ospiti potranno osservare il pianeta con gli anelli. In caso di maltempo l’osservazione non ci sarà, il costo è di 6 euro a persona.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Meteo in Alto Adige
Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211