Menu

Sinigo, in arrivo il secondo semaforo intelligente

Pubblicato il 13 febbraio 2018 in Innovazione

semaforointelligente  

Il semaforo? Ormai va di moda intelligente. Così dopo l’attivazione del nuovo semaforo dotato di sensori wireless all’incrocio fra via Nazionale e via Fermi, anche l’impianto al crocevia fra via Nazionale e via Damiano Chiesa verrà dotato di un sistema capace di rilevare il passaggio dei mezzi in uscita dal quartiere e di regolare automaticamente la temporizzazione dei segnali luminosi senza incidere sui flussi di traffico lungo la vecchia Me-Bo.

Per il momento il semaforo presente all’incrocio fra via Nazionale e via Chiesa entra in funzione soltanto al passaggio di un autobus di linea che, proveniente da via Chiesa stessa, si appresti a immettersi su via Nazionale. Una spira magnetica inserita sotto l’asfalto rileva infatti il passaggio del mezzo e fa scattare il verde per il bus e il rosso per i veicoli in transito lungo via Nazionale. Per consentire anche a tutti gli altri mezzi – e non solo a quelli della SASA – di impegnare l’incrocio in tutta sicurezza verrà nei prossimi giorni annegato nell’asfalto un secondo sensore magnetico per il rilevamento del traffico privato. Questo permetterà di gestire automaticamente e in modo più dinamico i tempi di ciclo del semaforo mantenendo comunque alto il tempo di attesa per chi si appresta a lasciare via Damiano Chiesa così da non provocare rallentamenti e code lungo via Nazionale.

«Quando si tratta di adottare provvedimenti intesi ad aumentare la sicurezza degli utenti della strada e a migliorare la mobilità, le/gli abitanti dei quartieri e i comitati che le/li rappresentano sono interlocutrici e interlocutori preziosi per l’Amministrazione comunale, che quindi, nel limite del possibile, si impegna a tenere conto dei suggerimenti e delle proposte che provengono dalla popolazione», ha spiegato (con grande par condicio di genere ndr) l’assessora alla mobilità Madeleine Rohrer.

«Siamo lieti che venga adottata questa misura sollecitata dal comitato di quartiere. Si tratta di un provvedimento che, assieme agli speed checks già installati e alla prossima risistemazione dell’incrocio all’altezza del ‘Dopolavoro’ contribuirà ad aumentare la qualità di vita e la sicurezza a Sinigo», ha dichiarato il presidente del comitato rionale Luca Ciprian.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Meteo in Alto Adige
Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211