Menu

Sanità, multe per chi non disdice visite ed esami

Pubblicato il 29 dicembre 2018 in Territorio

shutterstock_573785212  

Multe per chi non disdice visite ed esami prenotati nella sanità pubblica e nelle strutture convenzionate. Scatta il primo gennaio la stretta dell’azienda sanitaria altoatesina con chi non si presenta all’appuntamento: un fenomeno che riguarda tra il 5 e il 15% di tutte le prestazioni ambulatoriali dell’Azienda sanitaria e che contribuisce ad allungare le liste d’attesa. Di qui la stretta a partire dal primo gennaio 2019: chi non disdice visite ed esami, in caso di impedimento, con almeno due giorni lavorativi prima della data effettiva della visita o dell’esame, subisce  una sanzione amministrativa di 35 euro più costi per la consegna postale. Questa sanzione amministrativa si applica anche alle persone con esenzione ticket.

Multe per chi non disdice visite ed esami: come evitarle

La sanzione amministrativa per chi non disdice visite ed esami vale anche per le prestazioni erogate da strutture private convenzionate, come la Clinica Bonvicini, Villa Melitta, Martinsbrunn, Clinica S. Anna. Le visite e gli esami che non si possono sostenere vanno disdette alla struttura dove si è prenotato l’appuntamento. In alcuni casi di impedimento personale, che sono definiti tassativamente, è possibile richiedere l’annullamento della sanzione amministrativa per mancata disdetta, seguendo la procedura di ricorso prevista dal regolamento aziendale (dettagli vedi: www.asdaa.it/disdire).

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211