Menu

Premio Energia Alto Adige, vince progetto brissinese: finora coinvolti 1.300 ragazzi

Pubblicato il 12 dicembre 2017 in Territorio

Premio Energia Alto Adige  

Da ormai due anni e mezzo l’Azienda Servizi Municipalizzati di Bressanone insieme alla cooperativa sociale brissinese WiaNui si stanno impegnando per trasmettere a bambini e giovani principi fondamentali di educazione ambientale. Lunedì, 11 dicembre, il progetto comune di Asm Bressanone SpA e WiaNui è stato insignito del premio speciale «Premio Energia Alto Adige». La premiazione si è svolta nell’ambito della nona premiazione del Premio Ambiente Euregio, durante la quale l’iniziativa brissinese è stata nominata insieme ad altri otto progetti e idee dell’Alto Adige, del Tirolo e del Trentino.

Un progetto per insegnare la corretta gestione dei rifiuti

Centro del progetto di formazione ambientale è l’insegnamento alla corretta gestione dei rifiuti e alla loro riduzione. All’iniziativa è stato assegnato il «Premio Energia Alto Adige» del valore di 2.000 Euro per il miglior progetto dell’Alto Adige in materia di efficienza energetica. «Siamo contentissimi di questo riconoscimento — dice la responsabile di WiaNui, Doris Raffeiner —. L‘importo che, in virtù della rinuncia di Asm, è a nostra completa disposizione, lo stanzieremo per lavorare in modo creativo con i giovani. Il lavoro manuale, la creatività, favorisce l’approccio emozionale che i giovani hanno con il tema dei rifiuti. I ragazzi si soffermano a riflettere sulle loro abitudini e su quale sia il loro atteggiamento verso l’ambiente».

«Il Premio Ambiente Euregio promuove le iniziative che salvaguardano l’ambiente in cui viviamo e le rende pubbliche» dice l’Amministratore Delegato di Asm Bressanone SpA, Karl Michaeler: «Cogliamo volentieri l’occasione per invitare tutte le scuole a continuare a partecipare numerosi e con entusiamso al nostro progetto comune, come hanno fatto finora».

Ben 1.300 gli studenti finora coinvolti

Fino ad oggi ben 1.300 studenti di scuole elementari, medie, professionali e superiori hanno partecipato alla offerta didattica pratica e fruibile con l’obiettivo di sensibilizzare ad una minima produzione di rifiuti ed al corretto smaltimento di rifiuti riciclabili. Anche quest’anno scolastico l’offerta didattica ha trovato ampi consensi: 25 sono le classi che si sono iscritte alla visita del Centro di riciclaggio presso la sede di Asm Bressanone SpA per confrontarsi con il tema dei rifiuti. In seguito, nella sede della cooperativa sociale WiaNui, gli studenti possono creare, da materiali destinati allo smaltimento, qualcosa di utile e decorativo, dando nuova vita ed un valore aggiunto a materiali apparentemente di scarto. In tal modo gli studenti approfondiscono la teoria in modo pratico e creativo.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211