Menu

Lavori utili, la paga sale a 7 euro (lordi) l’ora

Pubblicato il 12 dicembre 2017 in Agenda

Barometro IPL  

Nel corso della seduta di oggi (12 dicembre) la Giunta provinciale ha approvato l’aumento da 6,50 a 7 euro dell’importo orario lordo per l’impiego temporaneo di persone disoccupate da almeno sei mesi in progetti di pubblica utilità organizzati dall’amministrazione provinciale e da enti soggetti a tutela come Comuni, Ipes, case di cura e tutti gli enti funzionali della Provincia. Secondo l’assessora Martha Stocker questi progetti costituiscono uno «strumento importante di politica attiva del lavoro e sono finalizzati a favorire l’inserimento o il reinserimento di persone disoccupate nel mondo del lavoro locale». La durata dei progetti varia da un minimo di tre ad un massimo di 12 mesi prorogabile in certi casi per ulteriori 12 mesi. I progetti per opere o servizi di pubblica utilità possono fare riferimento ai seguenti settori: tutela dell’ambiente, risanamento urbano ed abbellimento rurale, servizi sociali alla persona, cultura ed arte.

disoccupati da impiegare in opere e servizi di pubblica utilità vengono preselezionate dal competente Centro di mediazione lavoro, con l’obiettivo di migliorare la loro occupabilità tenendo conto delle competenze richieste. L’ente promotore sceglie le persone da impiegare dall’elenco dei candidati preselezionati, e l’impiego temporaneo di persone disoccupatenon costituisce alcun rapporto di lavoro subordinato. Rientrano nelle categorie interessate a questa misura quelle persone che, a causa di scarsa qualificazione, stato di salute e della situazione personale o familiare, sono svantaggiate sul mercato del lavoro. Questi progetti si rivolgono in particolare alle persone disoccupate che, a causa dell’età avanzata, hanno difficoltà a trovare un’occupazione e per i quali è possibile, attraverso l’impiego temporaneo, maturare i contributi pensionistici necessari.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211