Menu

Laimburg, nuovo edificio pronto entro il 2020. E intanto arrivano gli arredi

Pubblicato il 11 aprile 2019 in Infrastrutture

1028364__no-name_  

Procede la realizzazione del nuovo edificio polifunzionale che sorge sull’areale dell’ex maso Stadio a Laimburg. La consegna del nuovo edificio è prevista per l’inizio dell’anno scolastico 2020/21. La struttura di 48.000 mc lordi a ridosso del versante roccioso sotto Castel Varco ospiterà strutture destinate a quattro diversi utenti: il Centro di sperimentazione Laimburg, la Libera Università di Bolzano, la scuola professionale in lingua tedesca per frutti-, viti-, orti- e floricoltura Laimburg, la scuola professionale in lingua italiana per la frutti- viticoltura e il giardinaggio. Alla realizzazione del nuovo edificio, progettato a partire dagli anni Duemila, sono state destinate risorse per complessivi 47,5 milioni di euro. I Lavori sono in fase di ultimazione e nei mesi scorsi è stato assegnato l’appalto per la realizzazione delle strutture destinate all’illuminazione.

Il progetto, le tempistiche

Entro l’estate di quest’anno saranno ultimati tutti i lavori, mentre l’azienda Tischlerei Fine Line Snc di Termeno, a seguito di una procedura negoziata bandita dall’Agenzia appalti per conto della Provincia che commissiona i lavori, fornirà tutti gli arredi su misura destinati ai locali. Nei giorni scorsi la Ripartizione Edilizia e servizio tecnico della Provincia ha aggiudicato all’impresa di Termeno la fornitura da 607.000 euro. Viene assegnato così un ulteriore lotto di fornitura dei 9 complessivi previsti nel programma planivolumetrico per arredare l’edificio. Attualmente sono in corso le procedure per l’assegnazione di altri tre lotti, mentre gli ultimi lotti verranno banditi e appaltati entro la prossima estate. “I nuovi trend dell’agricoltura a livello globale richiedono coraggio e visione. Il simbolo di questo approccio è proprio il Centro Laimburg, che con la sua attività scientifica e formativa da oltre 50 anni offre a tutto l’Alto Adige strategie d’avanguardia per il settore agricolo” ha sottolineato l’assessore Arnold Schuler.

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211