Menu

Italo alla prova: test positivo, ma Milano in treno da Bolzano rimane troppo lontana

Pubblicato il 6 agosto 2018 in Infrastrutture

PRESENTAZIONE TRENO ITALO EVO NTV NUOVO TRASPORTO VIAGGIATORI  

Bolzano-Milano in treno rimane un miraggio. Va detto che, con questo primo test per mettere Italo alla prova, ci abbiamo messo del nostro: solo 5 minuti per la coincidenza a Verona, un azzardo, tanto che lo stesso vettore – Italo, che dal primo agosto collega Bolzano a Roma – non offre la possibilità di acquisto diretto. Il nuovo treno parte da Bolzano alle 6:41 e dovrebbe arrivare a Verona alle 8:07, teoricamente in tempo per il Venezia-Milano (sempre di Italo) che parte da Verona alle 8:12. Ritardo di venti minuti per problemi tecnici sulla linea e si rimedia con Trenitalia. Ma programmare rimane veramente difficile.

UN TRENO DA BOLZANO A MILANO, FIRMA LA NOSTRA PETIZIONE

Veniamo ad Italo: perché sceglierlo? Intanto per provarlo: i treni della Alstom sono molto più confortevoli e spaziosi dei Frecciargento in uso a Trenitalia; Italo offre ad aziende e partite iva la possibilità di recuperare il 50% del costo del biglietto; in più a bordo il wi-fi funziona veramente. Non nascondo poi che l’avventura imprenditoriale di Ntv fa simpatia, è un unicum in un mercato tendenzialmente monopolista. Non male, a fronte però di un’offerta al momento limitata a una corsa al giorno: partenza da Bolzano alle 6:41, ripartenza da Roma alle 13.15 (qui tutti gli orari intermedi). E purtroppo il primo tentativo conferma: impossibile pianificare un viaggio con un cambio sicuro e agile a Verona. L’unica vera alternativa all’automobile sarebbe un treno diretto.

VIAGGIO NEL TRASPORTO PUBBLICO IN ALTO ADIGE

Un treno che parta da Bolzano in tempo per arrivare a Milano Centrale alle 10 del mattino e riparta alle 16-17. Che impieghi 3 ore al massimo, un tempo ragionevole per arrivare in centro a Milano. Un treno fondamentale per tutti gli altoatesini che devono fare affari a livello nazionale. Basterebbe «dirottare» uno dei cinque treni diretti ogni giorno verso Roma, già sufficientemente servita per le reali esigenze dell’economia altoatesina. In passato il consiglio provinciale è già stato chiamato ad esprimersi per istituire una fermata delle Frecce ad OraE se fosse questa nobile battaglia uno dei compiti del prossimo consiglio provinciale? E se divenisse questa una delle piccole e puntuali richieste ai candidati dell’Alto Adige che produce? Ecco la nostra petizione: se sei d’accordo firmala anche tu.

(lu.b.)

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211