Menu

Frener & Reifer «veste» il più grande planetario tedesco

Pubblicato il 5 luglio 2018 in Imprese, Innovazione

01-ESO-Supernova-FRENER-REIFER-�AlexFilz  

A Garching, un sobborgo di Monaco di Baviera, ora le stelle si possono toccare. Eso Supernova, il centro astronomico all’avanguardia inaugurato lo scorso aprile, ospita non solo il più grande planetario a 360° della Germania, ma anche una mostra interattiva che potrà essere visitata gratuitamente per tutto il 2018. La forma futuristica dell’edificio, ispirata a una coppia di stelle binarie, lascia intuire quanto di straordinario si cela all’interno. Il progetto architettonico è firmato dallo studio Bernhardt + Partner di Darmstadt, mentre lo spettacolare involucro esterno in pannelli di alluminio curvati con cupola stellata da 233 m2 è stato progettato, realizzato e messo in opera dalla Frener & Reifer, ditta altoatesina specializzata in facciate.

Il modernissimo Planetario e Centro Visite Supernova sorge presso la sede dell’Eso (European Southern Observatory) ed è stato realizzato anche grazie al sostegno della Fondazione Klaus Tschira, mossa da una duplice missione: da un lato quella di avvicinare al pubblico l’universo rendendolo tangibile con un’esperienza coinvolgente, dall’altro quella di promuovere l’attività e le conquiste in ambito scientifico dell’ESO. Nasce così l’idea di un edificio in grado dare forma al concetto astronomico tanto dal punto di vista architettonico quanto da quello contenutistico.

Gli architetti di Bernhardt + Partner Design hanno sviluppato questa idea con un edificio in due parti, ispirato all’esplosione di una supernova, in cui la massa di una stella viene trasferita all’altra. E proprio come una supernova, il centro astronomico è destinato a risplendere attirando l’attenzione di numerosi visitatori.

Il progetto in sintesi

Descrizione della facciata

  • –  3.200 m2 di facciata retroventilata rivestita da pannelli di alluminio da 4 mm
  • –  550 m2 di facciata a montanti e traversi nell’area d’ingresso
  • –  360 m2 di facciate a montanti e traversi in alluminio per la sala conferenze
  • –  233 m2 di volta a cupola (stellata) con diametro di 17 m
  • –  Porte di vetro con telaio di alluminio al piano interrato, piano terra e terzo piano
  • –  Porta girevole automatica a carosello del diametro di 3.000 mmDati tecnici
  • –  Superficie complessiva della facciata: 4,107 m2
  • –  Altezza dell’edificio: 17,4 m
  • –  Dimensioni dell’edificio: 62,75 x 37,78 m
  • –  Altitudine: 475,80 m s.l.m.
  • –  Carico da vento: zona 2
  • –  Carico da neve: zona 1 A
  • –  Formato massimo dei pannelli: 4 x 2 m (curvatura bidirezionale)Innovazioni / Sfide
  • –  Facciata in lamiera di alluminio a doppia, in alcuni casi tripla curvatura
  • –  Straordinaria geometria della facciata in vetro, realizzata con 263 diverse lastre triangolari sullacopertura e 213 diversi elementi di vetro sulla facciata
  • –  La volta stellata del peso di 25 tonnellate è composta da moduli prefabbricati assemblati a terra epoi installati sul tetto con l’ausilio di una gru mobile
  • –  Soluzione d’insieme a pianificazione parametrica e 3D

Foto: Filz

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211