Menu

Fotovoltaico e auto elettriche, al panificio Profanter il premio mobilità

Pubblicato il 17 settembre 2018 in Territorio

profanter  

Grazie al progetto “con l’energia, contro l’energia”, il panificio biologico Profanter di Bressanone si è aggiudicato il premio mobilità 2018: la consegna del premio, che consiste in un assegno di 6.000 euro, è avvenuta il 17 settembre a Bolzano. Quello del panificio Profanter ha battuto la concorrenza di altri 11 progetti presentati entro la fine del mese di agosto, ed è stato premiato in virtù del contributo allo sviluppo di una strategia innovativa per una mobilità sostenibile. Negli ultimi anni, infatti, Profanter si è distinto per l’utilizzo di auto elettriche e per la produzione dell’energia necessaria ad alimentarle tramite dei pannelli fotovoltaici. Oltre all’energia rinnovabile, il panificio di Bressanone ha lavorato anche sulla propria organizzazione interna, riuscendo ad accorpare in un unico viaggio giornaliero tutte le consegne alle singole filiali.

Secondo posto, invece, per l’ufficio di consulenza mobilità della Comunità comprensoriale Burgraviato, che ha ricevuto un premio di 2.000 euro come riconoscimento degli sforzi prodotti per elaborare un pacchetto di misure in grado di sostenere una cultura della mobilità sostenibile con azioni anche fuori dall’ordinario. Proprio all’interno di ciò, infatti, si è messo in luce il Comune di Merano con il progetto “Seite an Seite – L’uno con l’altro”, campagna di sensibilizzazione per migliorare la “convivenza” fra gli utenti della strada tramite una comunicazione alternativa che ha compreso anche un flashmob musicale. Alla luce del suo carattere particolarmente innnovativo, il progetto del Comune di Merano si è aggiudicato i 1.000 euro del premio speciale della giuria, assegnato per la prima volta.  Il premio mobilità, coordinato dal settore Green Mobility di STA (Strutture trasporto Alto Adige), si inquadra nell’ambito della settimana europea della mobilità iniziata domenica 16 settembre e che si concluderà sabato 22 settembre.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211