Menu

Messner e «Un passo dal cielo», estate di ciak in Alto Adige

Pubblicato il 10 ottobre 2018 in Territorio

Foto_set_Mord_am_Unmöglichen(c)Benjamin.Pfitscher  

Un remake hollywoodiano, una produzione a cui ha partecipato la Walt Disney e la leggenda dell’alpinismo Reinhold Messner in veste di produttore e regista: l’estate cinematografica altoatesina è stata varia e di grande qualità. Sono stati girati film dei generi più disparati: dai drammi ai film per la famiglia, alle serie gialle e ai documentari. In tutti i progetti era presente molto Alto Adige, un aspetto particolarmente gradito da IDM Alto Adige che ha supportato tutte e otto le produzioni con diversi servizi, sia prima che durante le riprese. In cinque di questi progetti erano coinvolte case di produzione altoatesine, sia nelle vesti di produttori principali sia come service producer. Davanti e dietro la macchina da presa sono stati inoltre impiegati numerosi filmmaker e attori altoatesini. Tutti i progetti sono stati sostenuti dal Fondo provinciale per le produzioni cinematografiche e televisive.

«Quando il remake del film Honig im Kopf di Til Schweiger con stelle internazionali del calibro di Nick Nolte, Sophie Lane Nolte, Matt Dillon, Emily Mortimer e Jacqueline Bisset è ambientato in Alto Adige o un specialista per l’intrattenimento delle famiglie come Walt Disney Studios distribuisce un film girato qui, la fama dell’Alto Adige come film location cresce. Questa è contemporaneamente una conferma che ci siamo sviluppati in una location cinematografica conosciuta a livello internazionale», afferma Birgit Oberkofler, responsabile del reparto Film Fund & Commission di IDM. «Ciò che ci rallegra ancora di più è che quest’estate in tutti i team delle produzioni sul nostro territorio hanno lavorato degli altoatesini come produttori, prestatori di servizi, filmmaker o attori. Tutto questo ci mostra che stiamo raggiungendo il nostro obiettivo di sviluppare e potenziare il settore cinematografico locale».

Tra le produzioni girate quest’estate in Alto Adige ha aperto le danze il documentario Viktoria Savs, die Soldatin des Kaisers della regista altoatesina Karin Duregger. Il progetto racconta la storia di una giovane donna che, vestita da uomo, prese parte alla guerra Bianca. Il film è stato girato a partire da marzo a Merano e sulle Dolomiti, in luoghi come le trincee a Monte Piana e nelle gallerie di Monte Paterno. Nomi altisonanti come Nick Nolte, Matt Dillon, Emily Mortimer e Jacqueline Bisset sono legati a Head Full of Honey, le cui riprese in Alto Adige sono state realizzate a luglio. La sceneggiatura del remake hollywoodiano di Honig im Kopf è stata scritta da Til Schweiger, anche regista del film, assieme all’autrice di successo Jojo Moyes. In questo progetto di Barefoot Films, co-prodotto da Warner Bros. Film Productions Germany, sono stati coinvolti diversi filmmaker altoatesini.

Ben due docufiction sono state realizzate quest’estate da Reinhold Messner. In luglio e settembre ha girato delle scene per Die große Zinne nei pressi delle Tre Cime. Il film racconta in modo storicamente autentico l’avvincente storia degli albori dell’alpinismo tra le Alpi. Messner ha vestito i panni di narratore, regista e produttore, ma ha anche scritto la sceneggiatura assieme a Claudia Bosch. Il ruolo del pioniere della montagna Paul Grohmann è stato interpretato dall’attore pusterese Anton Algrang, mentre un intero team di guide alpine è stato coinvolto in ruoli secondari, ma importanti ai fini narrativi. Il secondo progetto di Messner Mord am Unmöglichen documenta invece gli sviluppi dell’alpinismo, soprattutto il clamore attorno alla salita di cime famose. Le location sono state quasi unicamente altoatesine, come anche il team artistico, amministrativo e tecnico, nonché i fornitori di servizi. Anche in questo caso Reinhold Messner ha partecipato sia davanti, sia dietro alla macchina da presa. Tra gli altri interpreti figurano suo figlio Simon Messner e nuovamente Anton Algrang.

Foto2_set_Mord_am_Unmöglichen(c)Benjamin.PfitscherQuattro sorelle magiche sono state al centro delle riprese andate in scena in agosto a Merano, dove è stata girata l’avventurosa commedia per famiglie Vier zauberhafte Schwestern. Katja Riemann, Anna Thalbach, Justus von Dohnányi, Gregor Bloéb e Doris Schretzmayer sono stati tra gli interpreti principali del film basato sui bestseller del ciclo di romanzi Sprite Sisters. La commedia sarà nei cinema tedeschi nell’inverno 2019/20, distribuita da Walt Disney Studios Motion Pictures Germany / Buena Vista International. In agosto il suono di un’orchestra straordinaria si è propagato tra Magrè, Appiano, il lago grande di Monticolo e l’Alpe di Siusi, prodotto dai protagonisti di Crescendo del regista israeliano Dror Zahavi. In questo lungometraggio di finzione su un’orchestra giovanile israelo-palestinese uno dei ruoli principali è stato interpretato da Peter Simonischek. La storia di una coppia con la sindrome di Down che si vuole sposare è al centro di Luca + Silvana di Stefano Lisci, altoatesino per scelta diplomato alla ZeLIG. I primi giorni di riprese per questo film si sono svolti in agosto a Bolzano e sul Renon, ma i lavori proseguiranno a novembre. Last, but not least, tra primavera e fine estate è stata girata la quinta stagione della fortunata serie Un passo dal cielo.

foto Benjamin Pfitscher

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211