Menu

Dalla centrale di Lana cinque milioni di euro per l’ambiente

Pubblicato il 4 luglio 2018 in Territorio

centrale_lana  

Per il periodo 2017-2019 la società Alperia Greenpower, titolare fino al 2040 della concessione della centrale idroelettrica di Lana, metterà a disposizione 4,9 milioni nell’arco dei tre anni per interventi di compensazione ambientale rispetto all’impatto della centrale sul territorio dei comuni rivieraschi. La Giunta provinciale ha ratificato  la proposta di protocollo d’intesa presentata dall’assessore all’ambiente ed energia Richard Theiner: il documento è stato definito dal Comitato di centrale, in cui sono rappresentati Provincia, Comuni e concessionario. Quello di Lana è l’ultimo grande impianto di produzione di energia idroelettrica per il quale viene approvato il programma ambientale; l’approvazione dei programmi per le altre centrali è avvenuta nei mesi scorsi.

Dei 4,9 milioni di euro a disposizione quali fondi ambientali secondo le indicazioni del Comitato di centrale recepite dalla Giunta provinciale è stato deciso di accantonare oltre 2 milioni di euro per la possibile realizzazione di interventi volti alla riduzione delle oscillazioni di portata a valle della centrale. Uno studio di fattibilità in tal senso è già stato presentato dal concessionario. Una decisione definitiva sul progetto sarà adottata entro i prossimi due anni dalla Giunta provinciale.

Con i 2,9 milioni di euro rimanenti saranno eseguiti una serie di interventi in vari ambiti. I fondi ambientali saranno impiegati secondo criteri fissati dalla Giunta provinciale che indicano tra le priorità la costruzione e il risanamento delle reti fognarie e condotte di acqua potabile, il miglioramento dell’efficienza energetica, ad esempio nell’illuminazione pubblica o col risanamento energetico di edifici pubblici quali scuole, asili.

La Provincia intende realizzare un progetto per lo smaltimento delle acque reflue del Weiler-Buchen nel comune di San Pancrazio, un altro per miglioramenti della struttura del torrente Valsura. Nel programma di interventi provinciale vi sono anche  misure di consolidamento al Wieserhof – rio della Grotta e la rivitalizzazione di piccoli corsi d’acqua allo scopo della semina del gambero di torrente e una molteplicità di ulteriori misure.

Il Comune di Lana impiegherà i fondi rimanenti di sua spettanza per sistemare, tra il resto, la zona ricreativa Valsura in centro paese e per un progetto di mobilità sostenibile. Provvederà, inoltre, al rinnovo della condotta idropotabile “Frigele” ed eseguirà lavori di messa in sicurezza della forra di Gaul. Il Comune di San Pancrazio ha in programma, tra le varie misure, la costruzione dell’impianto di riciclaggio a San Pancrazio. Tra gli altri interventi vi è anche il rinnovamento della condotta idropotabile Pichler Graben e il risanamento energetico della scuola elementare e della palestra a San Pancrazio.

La società concessionaria Alperia Greenpower provvederà all’installazione della presa Coanda rio Marano per la gestione dei sedimenti, alla predisposizione dello studio del fabbisogno irriguo della zona di Lana e Cermes e adotterà misure di risparmio idrico nell’approvvigionamento dei consorzi irrigui.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211