Menu

Con Alperia e Huawei il NOI diventa «comunità energetica»

Pubblicato il 4 luglio 2018 in Innovazione

noi  

La prima «comunità energetica» dell’Alto Adige? Al NOI Techpark, grazie alla collaborazione fra Alperia e Huawei.  Il settore energetico sta rapidamente evolvendo: cresce l’uso delle fonti rinnovabili e di nuovi sistemi smart per l’utilizzo dell’energia in modo più efficiente – a tutto vantaggio dell’ambiente e degli utenti. In questa tendenza rientra la strategia di Alperia che, grazie al progetto Smart Region, si pone l’ambizioso obiettivo di ottimizzare e innovare le tecnologie di distribuzione per fare dell’Alto Adige un modello a livello nazionale e di creare un concreto valore aggiunto per i cittadini.

A tale scopo Alperia ha sottoscritto in data odierna un accordo quadro di collaborazione con la società Regalgrid Europe S, uno dei leader nel settore della digital energy con servizi innovativi dedicati a privati, aziende e comunità di produttori e consumatori di energia. La collaborazione prevede la messa a disposizione di una piattaforma proprietaria e brevettata, che offre all’utente funzionalità avanzate per il monitoraggio, l’ottimizzazione e la gestione in real time dell’energia autoprodotta e consumata (in questo caso il consumatore viene definito “prosumer”), sia a livello di singolo utente che a livello di comunità. In altre parole, un software per monitorare e far condividere l’energia prodotta in eccesso agli utenti.

In pratica, la piattaforma di Digital Energy Regalgrid consente al prosumer di evolversi ulteriormente accedendo ad una comunità di prosumers tra loro interconnessi, con lo scopo di ottimizzare i flussi energetici utili a soddisfare le esigenze di ciascuno di essi, abbattendo i costi di consumo e quelli d’investimento dedicati ai dispositivi di autoproduzione ed eventuale accumulo domestici. L’utente diventa ancora più consapevole dei propri fabbisogni così come il provider di energia diventa maggiormente consapevole dei fabbisogni del cliente. Tutto ciò contribuisce a customizzare le offerte sui reali fabbisogni del cliente, determinando così un risparmio in bolletta e maggiore trasparenza.

Il progetto assume particolare rilevanza anche alla luce della direttiva europea di recente emanazione, che prevede una maggiore incentivazione delle comunità energetiche in cui il consumatore è anche produttore e può accumulare e condividere l’energia prodotta. Apripista di questo nuovo approccio innovativo è il parco tecnologico NOI di Bolzano, nel  quale Alperia ha implementato la prima comunità energetica in Alto Adige e una tra le prime in Italia; i dispositivi sviluppati da Regalgrid, denominati “SNOCU”, sono stati collegati all’impianto fotovoltaico esistente, a specifici impianti di accumulo ed “inverters” forniti da Huawei e messi a disposizione di diverse utenze. Nella seconda fase del progetto pilota saranno interconnesse alla “community” ulteriori utenze unitamente a stazioni di ricarica di veicoli elettrici eventualmente dotate di unità di accumulo dedicate. «Quando un anno fa abbiamo costituito la Business Unit Smart Region ci siamo posti l’obiettivo di introdurre innovazione ed efficienza energetica per i nostri clienti. La nascita della prima comunità energetica altoatesina permetterà di raggiungere da subito importanti obiettivi di efficienza e controllo digitale dei propri consumi. Con questa collaborazione puntiamo alla qualità dell’infrastruttura digitale per sfruttare in modo ottimale le risorse energetiche e interconnettere in modo ancora più smart prosumer e consumer», spiega Johann Wohlfarter, Direttore Generale di Alperia.

«I servizi e le soluzioni tecnologiche da noi sviluppate sono in grado non solo di inoltrare e ricevere i dati di produzione, accumulo e consumo di ciascuna utenza, ma anche di gestire i flussi energetici tra le utenze interconnesse ottimizzandoli tramite uno specifico algoritmo sviluppato dalla stessa Regalgrid» afferma Davide Spotti, Presidente e Co-Founder di Regalgrid Europe. «La collaborazione con Alperia conferma la nostra intenzione di continuare a investire in Italia e contribuire al raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’Agenda Digitale Europea e dal Governo italiano attraverso ambiziosi progetti di innovazione, anche nel campo energetico, Smart e Safe City e Smart Grid», così Massimiliano Moser di Huawei Technologies Italia.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211