Menu

Borse di studio, la Durp diventa la base per il calcolo. Kompatscher: «Iter più snello»

Pubblicato il 11 giugno 2019 in Territorio

durpbis  

La dichiarazione unificata di reddito e patrimonio (DURP), a partire dall’anno scolastico 2019-2020, diventerà la base per calcolare l’ammontare delle borse di studio da assegnare agli alunni che frequentano le scuole elementari, medie e superiori (nonchè i corsi di formazione professionale a tempo pieno) dell’Alto Adige. Lo ha deciso l’11 giugno la Giunta provinciale approvando la delibera presentata dall’assessore competente Philipp Achammer che rivede il regolamento delle borse di studio prevedendo come novità principale proprio l’inserimento della DURP.

Il presidente Arno Kompatscher ha sottolineato che «con questo provvedimento diamo una nuova e più equa base al sistema che sostiene il diritto allo studio in Provincia di Bolzano, realizzando uno degli impegni che ci eravamo prefissati con la nuova legislatura». L’importo massimo delle borse di studio viene innalzato da 2.800 a 3.200 euro, e sono previste 7 scaglioni suddivisi in base alla valore della situazione economica del nucleo familiare. «Dopo le scuole dell’obbligo – ha proseguito Kompatscher – a breve verrà elaborato il nuovo regolamento riguardante le borse di studio per chi frequenta università e scuole di alta formazione. Con l’introduzione della DURP tutto l’iter burocratico sarà più snello, rapido e trasparente».

Il nuovo regolamento approvato dalla Giunta provinciale entrerà in vigore subito dopo la pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige, solo allora sarà possibile dare il via al concorso per l’assegnazione delle borse di studio. «Vi sarà un concorso unico per tutto il sistema delle scuole dell’obbligo – spiega il direttore dell’Ufficio assistenza scolastica, Richard Paulmichl – e le procedure si svolgeranno digitalmente con lo SPID su myCIVIS, il portale dei servizi online delle pubbliche amministrazioni dell’Alto Adige».

 

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211