Menu

Avis, Croce Rossa e Bianca insieme a Merano nella nuova sede

Pubblicato il 18 giugno 2018 in Territorio

sede_nuova_cri  

Croce Rossa, Bianca e Avis sotto lo stesso tetto. Una sorta di «polo della salute», parallelo a via Goethe e vicino all’ospedale, quello della nuova sede di servizi di emergenza delle tre associazioni, inaugurata sabato 15 giugno a Merano. Ora Croce RossaCroce Bianca e Avis condividono la medesima struttura che vanta una cubatura complessiva di 18.000 metri cubi, dei quali 11.000 sotterranea e 7.000 fuori terra. Quelle vecchie non soddisfacevano più le esigenze attuali dei servizi di soccorso. «Il nuovo edificio comporta un sensibile miglioramento per quanto riguarda la qualità, per le condizioni lavorative e per i servizi offerti» ha affermato l’assessore Christian Tommasini durante la cerimonia della simbolica consegna delle chiavi. «La costruzione della nuova sede dei servizi di emergenza di Merano rientra fra le più importanti opere della Provincia trattandosi di servizi rivolti ai cittadini e alle persone in difficoltà» ha proseguito l’assessore facendo presente che «è di assoluta priorità investire in queste strutture dotandole di allestimenti moderni e funzionali».

La presidente della Croce Bianca, Barbara Siri, ha sottolineato che «era impensabile prima che Croce Bianca e Croce Rossa collaborassero». Da parte sua la presidente della Croce Rossa, Monika Schivari, ha ringraziato tutte le persone coinvolte nella progettazione e in modo particolare l’amministrazione pubblica. Per la Croce Rossa, che oggi festeggia i 154 anni dalla sua istituzione, questa cerimonia di consegna della nuova sede dei servizi di emergenza a Merano costituisce ancor più motivo e occasione di gioia e per esprimere il proprio ringraziamento. Tali considerazioni sono state condivise dal presidente dell’AVIS Paolo Barricelli. La Provincia ha investito circa 5,8 milioni di euro per la costruzione della struttura. Responsabile della progettazione generale architettonica del progetto esecutivo è Wolfgang Simmerle , mentre Erika Mor dell’Ufficio edilizia sanitaria era responsabile del procedimento. Hanno realizzato e allestito il nuovo complesso le imprese Carron Bau, Resch Möbel, Quadrifoglio, Dolomit Elektronic e Ladurner Hospitalia.

Struttura compatta e funzionale

Attraverso la rampa di via Goethe i veicoli di soccorso accedono al garage interrato della nuova sede dei servizi di soccorso, dove trovano adeguato spazio tutti i veicoli dei soccorsi di Merano. In questo modo l’edificio fuori terra presenta una forma bassa e compatta per complessivi 3 piani e con attorno un ampio spazio libero. Accanto ad una zona comune con la sala conferenze-didattica, sala polifunzionale e sala esercitazioni al piano terra sono ospitati gli uffici della Croce Bianca e dell’AVIS. Al 1° piano, anche destinato alla “Croce Bianca”, si trovano il vano soggiorno con cucina e deposito, le stanze di reperibilità, nonché gli spogliatoi per uomini e donne con docce e WC. Una terrazza nell’area sud del piano serve per il riposo dei collaboratori. Il 2° piano ospita la sede della Croce Rossa con i suoi uffici e vani analoghi a quelli del 1° piano. Accanto ai parcheggi per i mezzi di soccorso, nel 1° piano interrato trovano posto l’impianto di lavaggio per i veicoli di soccorso, la zona per la preparazione delle ambulanze, i depositi ed i locali tecnici, e alcuni posti auto.

Creative Commons License
Alcuni diritti riservati
petizione treno bolzano milano

Puoi leggere anche

Più letti

Facebook

2015 - Alto Adige Innovazione - Testata giornalistica iscritta in data 10/11/2015 al numero 4059 del Registro Stampa presso il Tribunale di Bolzano.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta. E-mail: redazione@altoadigeinnovazione.it | Privacy e Cookie Policy
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211